7 curiosità sull’autrice di “Un cannolo per lo sceicco”: Alessandra Oddi Baglioni

Data: 04/12/2017 / Inserito da: / Categorie: Mondi e Culture / Commenti: 0

 

Il 9 novembre è uscito in tutte le librerie il nuovo libro di Alessandra Oddi Baglioni, dal titolo “Un cannolo per lo sceicco”, storia fiabesca della nascita del cannolo siciliano, il dolce isolano tanto amato nel mondo e che desta curiosità da secoli in tutte le culture.

 

Abbiamo incontrato Alessandra per svelarvi 7 curiosità sull’autrice del libro, soffermandoci sul suo impegno professionale come imprenditrice dedita al settore agricolo, ma soprattutto, come scrittrice di volumi che affrontano tematiche femminili e sul mondo dell’arte, capace di trasmettere valori universali.

 

Alessandra Oddi Baglioni ha pubblicato anche libri su personaggi storici, lasciando un’impronta romanzata e unica nel suo genere. Scopriamo le 7 curiosità sull’autrice di “Un cannolo per lo sceicco”:

 

1 – Alessandra, sei passata dall’esperienza manageriale a quella in qualità di scrittrice, in particolare di libri storici. Quale delle due vesti indossi più facilmente e per quale motivo?

 

Anche come manager mi sono sempre occupata di comunicazione .

Quindi raccontare è un altro modo di comunicare.

Sentivo l’esigenza di raccontare la storia , le storie, perché mi sono resa conto che una quercia per essere forte ha bisogno di radici sicure  e le radici sono nel racconto.

 

2 – Parliamo del tuo nuovo libro “Un cannolo per lo sceicco”, in tutte le librerie già da metà novembre. Racconta una storia fiabesca incentrata sulla nascita del cannolo siciliano. Cosa ti ha ispirata, più di tutto, al punto da decidere di scriverlo?

Attualmente io sono una imprenditrice agricola e in questa veste ho partecipato a tante iniziative in Expo dove i racconti sul cibo pullulavano.

In particolare, sono stata colpita dalle storie sulla pasticceria siciliana e da li è nata l’idea di farne un romanzo.

 

3 – La letteratura contempla libri per tutti i gusti, destinati a tutte le anime. La tua, verso quali libri si sente attratta e perché?

Non c’e’ un genere specifico leggo di tutto ma sempre narrativa .

I grandi romanzi dell’ottocento e gli scrittori attuali. In questo momento sto leggendo Da dove la vita è perfetta .

Silvia Avallone ,pur nella sua crudezza, ha un modo di scrivere assolutamente esaltante.

 

 

4 -  Parlami di una lettura che ha lasciato davvero un’impronta indelebile e se puoi confidaci anche la ragione.

Naturalmente Flaubert, “L’Educazione Sentimentale”, che secondo me è un must per chiunque voglia scrivere romanzi storici

 

 5 – “Un cannolo per lo sceicco” è in tour promozionale, per cosi dire. Dove e quando si terranno le prossime presentazioni del tuo libro?

 Il 14 dicembre al Punto Flaccovio ci sarà la presentazione di “Un cannolo per lo sceicco”, a partire dalle 18.30, in collaborazione con AIDDA SICILIA – Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti d’Azienda.

 

6 – Dal titolo del tuo libro, di ambientazione storica, traspare la passione per il passato e si deduce la presenza di un interesse per l’arte culinaria. Alessandra Oddi Baglioni chi sarebbe, se potesse scegliere di vivere in un periodo storico e di essere una pietanza?

L’interesse per l’arte culinaria è solo quale componente del mondo di ricordi che ci portiamo appresso, molti altri miei libri si basavano sull’esame di opere pittoriche o di scritti.

Il periodo storico che preferisco è il Rinascimento e certamente   mi sarebbe piaciuto essere una pietanza su uno di quei deschi imbanditi dipinti da Botticelli o dal Veronese

 

7 – Alessandra Oddi Baglioni scrive per svelare o per nascondere?

Per svelare, anche ai giovani, i retroscena di situazioni atemporali che si riproducono nel tempo, per svelare parti meno conosciute della nostra cultura da sempre melange di suggestioni molteplici.

 

L’autrice vi aspetta il 14 dicembre al Punto Flaccovio, durante la presentazione verrà introdotta da Ornella Laneri, Presidente della Delegazione Sicilia AIDDA. Dialogheranno con l’autrice la chef palermitana Benedetta dell’Oglio e la foodblogger Alda Caponnetto.

Allenate le vostre papille gustative per scoprire le origini del dolce-manifesto dell’arte della pasticceria siciliana e non dimenticate di partecipare all’evento ufficiale su Facebook!

 

Vi aspettiamo Giovedi 14 dicembre, ore 18.30, in Via F. Garcia Lorca 5, per scoprire tante altre curiosità sull’autrice e sul suo “Un cannolo per lo sceicco”, dal titolo tanto suggestivo quanto invitante. Sarà un piacere!

Torna indietro

Il servizio di commenti è offerto attraverso una piattaforma esterna. Prendi visione delle condizioni di utilizzo del fornitore e leggi la nostra informativa privacy prima di inserire il tuo commento