Progettazione sostenibile: le alternative economiche per costruire bene

Data: 15/01/2019 / Inserito da: / Categorie: Informazione Tecnica, Progettazione / Strutture / Commenti: 0
Qual è il futuro dell’efficienza energetica e ambientale?
 
Prima di tutto, si rende necessario osservare il ruolo che ogni edificio ricopre in relazione al patrimonio edilizio nel suo complesso e al territorio di cui fa parte.
 

Dal 23 al 26 gennaio a Bolzano arriva Klimahouse, Fiera di riferimento a livello nazionale che dimostra come nell’edilizia esistano una serie di alternative economiche e tecniche per il “costruire bene” in grado di garantire un notevole risparmio energetico e al contempo un maggiore comfort abitativo.
 
Klimahouse mostra gli edifici più virtuosi attraverso il programma di enertour, visite organizzate all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità con percorsi tematici in compagnia di proprietari e progettisti, per scoprire le buone pratiche dell’edilizia in Alto Adige. Quest’anno c’è anche una grande novità: per i professionisti sono previsti anche dei crediti formativi (Ingegneri 3 CFP, Geometri 2 CFP (per Enertour 10 – 3 CFP), Periti industriali 3 CFP).
 
Un’occasione unica per avere una panoramica effettiva dell’edilizia sostenibile: dal settore pubblico all’edilizia privata, dall’edilizia scolastica al settore alberghiero fino ad osservare lo stato del patrimonio storico. Saranno tante le aziende protagoniste di Klimahouse e moltissime le proposte per un’edilizia realmente sostenibile nell’ottica della bellezza e della praticità, del comfort e del rispetto ambientale, oltre che, ovviamente, del risparmio energetico.
 
Saranno ben 29 le startup che parteciperanno a Klimahouse per aggiudicarsi il Klimahouse Award 2019: sono startup italiane ma anche provenienti dall’estero, ciò dà la conferma di come la fiera sia sempre più un evento considerato punto di riferimento nel settore dell’edilizia in tutta l’Europa.
 

Klimahouse: riqualificazione smart

Il concetto di “smart” sarà chiave in tutta la fiera, ossia dell’impatto delle tecnologie smart building, ma anche smart city e smart living come orizzonte imprescindibile per il futuro delle nostre città, delle nostre case, nell’ottica anche del riuso di abitazioni datate.

 

Il futuro delle costruzioni? Sarà non solo la capacità di proporre nuovi edifici ecosostenibili, ma anche quella di recuperare gli edifici esistenti e datati, proprio come ha sottolineato Claudio Corrarati, vice presidente di Fiera Bolzano: “È e sarà l’opportunità del domani perché gli spazi da occupare sono sempre meno.

 

C’è un problema però: il fatto che molto del costruito è condiviso. Questo significa, soprattutto nei condomini, nelle strutture private, che oggi c’è una difficoltà enorme nel far partire tutta la squadra.

 

 

Non possono essere solo artigiani, imprese, costruttori, clienti o cittadini, ma deve esserci il sistema della finanza che dà supporto, la struttura amministrativa che dà sostegno con le regole per cui questa credo che sia la vera sfida dell’oggi soprattutto, e non solo del domani”.

 

Edilizia e Architettura: i materiali alternativi

L’uso del legno in edilizia è un trend in crescita anche per quanto riguarda la riqualificazione energetica, ci sarà a tal proposito l’enertour dedicato agli “Edifici CasaClima in cantiere” porterà alla scoperta del condominio privato Ora, il primo progetto di edificio residenziale multipiano in legno la cui struttura è stata montata in sole cinque settimane.
 
Sei un’amante dell’architettura moderna e futuristica? Sarà previsto l’enertour “Architecture Energy & Design” per scoprire progetti dal design futuristico come la nuova sede aziendale Durst a Bressanone, dove la facciata in lamiera di alluminio e illuminata a led assorbe praticamente del tutto l’edificio riqualificato preesistente progettato da Othmar Bart.

Bim ed efficienza energetica


Il comfort abitativo è possibile, necessario e garantito dall’utilizzo della progettazione BIM.
Tutti i vantaggi e l’efficienza, in tal senso, sono testimoniati dal Residence Goldner Schlüssel di Bressanone. La costruzione è stata demolita, riprogettata e ricostruita praticamente in soli sei mesi e le stratigrafie virtuali, oltre all’efficienza termica, hanno assicurato anche lo studio del massimo comfort indoor attraverso la simulazione dinamica per il benessere acustico.
 
Anche quest’anno saremo presenti, a tal proposito, con Emiliano Convito autore di “Manuale di acustica applicata all’edilizia” Il 24 gennaio dalle 13.00 sino a chiusura e il 25 dall’apertura apertura sino alle 14.00.
Torna indietro

I dati saranno trattati per consentire l’inserimento e la pubblicazione dei commenti attraverso una piattaforma esterna (Disqus). Prima di lasciare il tuo commento, leggi l’informativa privacy