Burnout: come combattere lo stress da lavoro

Data: 11/06/2019 / Inserito da: / Categorie: Informazione Tecnica, Psicologia / Commenti: 0
Recentemente, l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, ha ufficialmente riconosciuto il Burnout tra le malattie.
 
Si tratta di una forte condizione di stress in cui, evidentemente, anche molti di noi versano magari senza nemmeno saperlo.
 
Come capire se ci si trova in una condizione di questo tipo?
 
I primi sintomi del burnout sono da ricondurre a segnali che ci manda direttamente il nostro corpo: emicrania, dolore agli occhi, ulcera, mal di schiena e tutta una serie di altri sintomi anomali da tenere sotto osservazione.
 
Quali sono le ragioni che consentono a questa malattia di insediarsi nel nostro organismo?
 
I ritmi sempre più elevati di lavoro e una forte situazione di stress vissuta nel tempo, sono certamente circostanze che agevolano l’insorgere della malattia.
 
I primi segnali sono da ricondurre a un generalizzato senso di spossatezza, calo della produttività e una sensazione di perdita di senso della propria attività in generale.
 
Si tratta dell’apice, quindi dell’esito finale, di uno stress emotivo cronico e persistente.
In generale, sappiamo che agenti stressanti possono essere di diverso tipo:
 
  •  Fattori psicologici (come un esame particolarmente importante)
  • Ricordi o pensieri dolorosi (eventi della vita traumatici)
  • Fattori relazionali (una brutta lite con una persona cara)
  • Cambiamenti di vita (pensionamento, nuovo lavoro)
 
Il burnout, invece, è strettamente correlato al contesto lavorativo, infatti si parla comunemente di “esaurimento da lavoro” e sarebbero le donne le più esposte a incorrere in una simile situazione fortemente provante.
 

Burnout: le cause

Ecco le principali cause:
 
  • Nuove mansioni, cambiamenti improvvisi dal punto di vista organizzativo
  • Termini e scadenze troppo ravvicinati o impossibili da rispettare
  • Programmi e software nuovi che destabilizzano e mutano la routine
  • Aumento di responsabilità senza un adeguato mutamento retributivo
  • Difficoltà di interazione con i colleghi o superiori
 
In genere, questa malattia colpisce coloro che sono impiegati nelle professioni in cui si è chiamati ad essere di supporto o aiuto per gli altri, ma con i ritmi dettati dalla nostra epoca praticamente tutti i lavoratori sono potenzialmente soggetti a contrarla e versare in uno stato di esaurimento psico-fisico.
 
Ti è mai capitato di sentirti schiacciato dagli impegni, oberato e senza stimoli? A volte pensiamo che un periodo di ferie possa essere la soluzione, ma chi soffre tale condizione non ha modo di uscirne fuori in maniera cosi semplice.
 
Si tratta infatti di un vero problema di salute che può evolvere diventando una malattia cronica.
 
Ci sono piccoli “indizi” che corpo e mente ci danno e che non dovremmo mai sottovalutare, si tratta delle prime avvisaglie che potremmo soffrire di burnout:
 
  •  Senso di spossatezza generalizzato senza motivo
  • nausea generalizzata
  • insonnia
  • incapacità di superare anche un blando raffreddore
  • angoscia e amarezza apparentemente immotivate

Ascoltiamo il nostro corpo, impariamo a capirci davvero, ad analizzarci, ma soprattutto a non ridimensionare o minimizzare ciò che per noi costituisce in generale un problema anche quando facciamo di tutto per tacerlo o nasconderlo, prima di tutto a noi stessi. Ad esempio, è frequente avere un atteggiamento insolitamente aggressivo anche con chi usualmente andiamo d’accordo.
 
Ciò, a causa del nostro malessere che sfoghiamo all’esterno con un atteggiamento sulla difensiva, anche quando non ve ne sarebbe motivo.
 
Un suggerimento importante? Procedere per step, fissare piccolo obiettivi da raggiungere per tendere a un miglioramento personale.
 
In realtà, è molto importante concedersi del tempo, anche quando sembra che ci sfugga dalle mani, persino quando si pensa di non averne: piccole passeggiate, proseguire la pausa pranzo per qualche minuto in più, respirare a fondo, concedersi dei margini e dei tempi di recupero più lunghi.
 

Come combattere lo stress

 
La nostra collana Binario contempla un libro davvero utile per combattere lo stress, tutte le forme di stress, scritto dalla dottoressa Laura Pirotta che da anni si dedica a questi temi e offre supporto e sostegno ai suoi pazienti.
 
Impara a gestire lo stress da lavoro e nella vita privata per raggiungere il benessere psico-fisico!
 
Continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook e sul Magazine per non perdere le prossime “pillole di benessere”.
Torna indietro

I dati saranno trattati per consentire l’inserimento e la pubblicazione dei commenti attraverso una piattaforma esterna (Disqus). Prima di lasciare il tuo commento, leggi l’informativa privacy