BlueAngy: il vero amore è dietro l’angolo

Data: 06/12/2019 / Inserito da: / Categorie: Mondi e Culture, Psicologia / Commenti: 0


L’angolo di BlueAngy si fa sempre più ricco di storie e approfondimenti, quelli legati alle vostre testimonianze che, infatti, hanno riempito la casella di posta della nostra Redazione proprio negli ultimi giorni.

BlueAngy, come è noto, è in tutte le librerie con il suo nuovo “Sesso, Amore e Liberazione”, manuale che guida le coppie nella ricerca dell’equilibrio e della felicità nell’era dell’amore infedele.

Oggi vogliamo parlarvi di Renato, con cui Angela Princz ha avuto a che fare nell’ambito della sua attività di Life Coach.
La storia di Renato potrebbe essere quella di molti di voi, abbiamo dunque deciso di condividerla nell’auspicio che possano scaturire riflessioni.

Renato, 33 anni, non coniugato, è laureato in farmacia e lavora in una farmacia. Ha una sorella più giovane di lui e due genitori che dichiara splendidi.   
 
Vive a Roma, ma è nato in un contesto rurale poco distante da Roma, del quale ricorda con qualche nostalgia l’ambiente ed i molti animali.
 
Gli ho chiesto a che punto fosse nel percorso della sua realizzazione di persona e di uomo, in poche parole, gli ho chiesto del suo miglioramento personale.
 
Mi risponde: “al 40%, devo ancora fare tante cose che mi stanno molto a cuore come per esempio prendere una farmacia assieme a 4 colleghi. Nella vita privata sono ancora single, abito con la mia sorella minore in un appartamento alla periferia di Roma, ed ho un gatto. 
 
Non ho una ragazza, ma frequento occasionalmente donne, principalmente per rispondere a naturali esigenze fisiche, ed è cosa che faccio sempre con il massimo rispetto per la donna usando sempre tutte le precauzioni raccomandate. Mi domando talvolta se non sia questo il mio limite nel rapporto, quello cioè di un approccio sempre troppo pianificato e controllato che non dà spazio al lasciarsi entusiasticamente andare ad una momentanea, improvvisa spontanea emotività, che magari si concluda pure col fare all’amore senza preservativo, per esempio. 

Dopo, infatti, non c’è mai più posto per la sentimentalità che è per sua natura presupposto per certe cose, per cui i rapporti non si sviluppano. Ma per me forse questo è come una sorta di feticcio tarpante: il voler fare all’amore senza preservativo solo con la donna che amerò veramente”. 
 
Renato è un bel giovane, fisicamente attraente, e che ha anche altre pregevoli peculiarità umane come la generosità e la riservatezza.
 
Vorrebbe tanto trovare il tipo di ragazza con cui “dormire abbracciati tutta la notte”, insomma, con cui condividere tutta la vita. Se la trovasse, si immagina di trasferirsi a vivere con lei in un appartamento più al centro di Roma e nei week-end andare con lei alla sua casa in campagna dai suoi genitori.   
 
La riflessione che vorrei fare oggi è questa: e se magari il precludersi a priori una serenità sentimentale e una tranquillità nell’approccio con l’altro sesso, fosse il primo ostacolo al desiderio suddetto? 
 
A volte immaginiamo il grande amore come qualcosa che si avvicina ad una fiaba, dove esiste una specie di allarme da parte del corpo e della psiche in grado di avvertirci che la persona con cui abbiamo a che fare sia quella “giusta”.

E se fosse già ipoteticamente quella giusta per noi ma, a causa dei nostri timori e dei limiti che poniamo, corressimo il rischio di lasciarcela scappare? 
 
Il presupposto per una vita di coppia serena è puntare tutto su un rapporto. Se si sta bene insieme, non bisognerebbe porre dei freni o dei limiti in attesa del grande amore che cambia la vita.
 
 Non vorrei essere fraintesa: noi lo sappiamo sempre, quando siamo innamorati. E quando accade, nessun piano razionale può frenarci dal compiere gesta percepite come necessarie dall’innamorato. 
 
Il punto è un altro: non tutti gli amori sono colpi di fulmine e non tutti i rapporti nascono già con la proposta di matrimonio “nel pacchetto”. 
 
A volte è necessario coltivare i rapporti per vederli crescere. Ma come quando si ha davanti una bella piantina, se non si provvede a curarla e innaffiarla con amore, difficilmente crescerà. 
 
Ti sei mai approcciato ai rapporti come Renato?   

 A volte il vero amore è dietro l’angolo, ma bisogna svoltare per accorgersene. 
 
Racconta la tua esperienza a BlueAngy, scrivi a infonewlifeforyou@gmail.com e la prossima storia potrebbe essere proprio la tua!
 

 

Torna indietro

I dati saranno trattati per consentire l’inserimento e la pubblicazione dei commenti attraverso una piattaforma esterna (Disqus). Prima di lasciare il tuo commento, leggi l’informativa privacy