4 piattaforme per vedere film in streaming gratis

Data: 02/04/2020 / Inserito da: / Categorie: Attualità e innovazione, Mondi e Culture / Commenti: 0

4-piattaforme-per-vedere-film-in-streaming-gratis
L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo costringe tutti gli italiani a casa, che hanno però la possibilità di accedere a molte piattaforme di streaming video gratuitamente o con nuove facilitazioni.

 

L’iniziativa Solidarietà digitale, promossa dal Mid (Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione) e dall’AgID (Agenzia per l’Italia digitale) è stata pensata proprio per fornire una serie di servizi digitali gratis. Fra questi rientrano i servizi di  informazione e intrattenimento, che hanno predisposto  iniziative ad hoc.

 

Per esempio, la società concessionaria in esclusiva del servizio pubblico radiotelevisivo in Italia ha deciso di rendere accessibili tutti i contenuti di RayPlay senza richiedere l’accesso con le proprie credenziali. In questo periodo non serve quindi registrarsi, basta cliccare sul contenuto che si vuole vedere, per guardare film, serie tv e show.

 

Fra i film recenti disponibili sulla piattaforma, RaiPlay ospita per la prima volta il lancio di un grande titolo del cinema autoriale italiano, “Il Sindaco del Rione Sanità”, tratto da l’omonima opera teatrale di Eduardo De Filippo e diretto da Mario Martone (L’amore molesto, Noi credevamo, Il giovane favoloso, Capri Revolution). Dopo la partecipazione alla 76° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e l’uscita in sala come evento il film, prodotto da Indigo Film con Rai Cinema, è disponibile direttamente e in esclusiva su RaiPlay dal 28 febbraio. Tra i più importanti riconoscimenti che ha già ottenuti ci sono il Premio Leoncino d’Oro, il Premio Pasinetti per il miglior film e il Premio Pasinetti per i migliori attori Francesco Di Leva e Massimiliano Gallo alla 76° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

 

Mediaset ha deciso invece di raddoppiare, da uno a due mesi, il periodo di prova gratuito del suo servizio di streaming video Infinity, che consente l’accesso a migliaia di film, programmi e serie trv. Tramite Infinity si può quindi accedere alle novità più attese per questo mese e il prossimo, a partire dal film “Joker”, interpretato dal premio Oscar Joaquin Phoenix, al thriller  “Doctor Sleep” (sequel di “Shining”), con protagonista l’attore Ewan McGregor.  Fra le serie tv, ci sono la terza stagione di “Young Sheldon”, con un episodio a settimana, e la quarta stagione di “Riverdale”.
 
Anche Dplay plus ha lanciato una nuova promozione, denominata “Andrà tutto bene” #staysafe, offrendo un mese gratis.

E’ incluso l’accesso ai canali Discovery Channel, Discovery Science, Investigation Discovery e Animal Planet. Non mancano film e serie tv provenienti da canali come Real Time, NOVE, DMAX, Motor Trend, Giallo e Food Network.
 
Per chi ama i grandi classi d’essai, lodevole  l’iniziativa della Cineteca di Milano che, costretta a chiudere temporaneamente per l’emergenza coronavirus, ha deciso di rendere disponibile gratuitamente in streaming tutto il suo catalogo di film. “Per accedere a questo tesoro, di inestimabile valore in questi giorni che moltissimi milanesi stanno passando a casa, basta registrarsi gratuitamente.
 
Un’opportunità esclusiva per esplorare il cinema del passato, scoprire tesori sconosciuti e rivivere grandi capolavori della storia della settima arte”, spiega la Cineteca in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook. Nel catalogo, consultabile dopo la registrazione) sono presenti oltre 500 titoli

 
Si possono visionare inoltre filmati esclusivi, restauri e digitalizzazioni svolte dal MIC Lab di Cineteca Italiana. Tra le proposte, i grandi capolavori del cinema muto come “Uomini della domenica” di Robert Siodmak, Edgar G. Ulmer (1929),”Femmine folli” di Erich Von Stroheim (1921), “Crepuscolo di gloria” di Josef Von Sternberg (1928) e il “Faustdi Friedrich Wilhelm Murnau (1926).

 

 

Torna indietro

I dati saranno trattati per consentire l’inserimento e la pubblicazione dei commenti attraverso una piattaforma esterna (Disqus). Prima di lasciare il tuo commento, leggi l’informativa privacy