Podcast Dario Flaccovio: interviste a cura di Alessandro Mazzù

Data: 24/09/2020 / Inserito da: / Categorie: Economia - business, Informazione Tecnica, Mondi e Culture / Commenti: 0

 podcast-dario-flaccovio
Lo diciamo da giorni: c’è aria di novità!  
 
Le idee nuove chiedono spazio, ed è per questo che siamo ufficialmente online con il nostro nuovo sito dopo un restyling di tutto punto e tante novità, tra cui l’atteso progetto podcast Dario Flaccovio che ruota attorno a una serie di interviste a cura dell’esperto Alessandro Mazzù.
  
Finalmente potete mettervi comodi, indossare le vostre cuffiette e gustarvi in pieno relax le prime tre puntate dedicate a tre autori, tre storie e tre libri facenti parte delle nostre collane. 
 
Partiamo con Gian Luca Comandini per la collana “Accadde domani” con un podcast intitolato “Innovatori si diventa o si nasce?” per trasportarci nel mondo della blockchain e del suo impatto nel futuro prossimo. Cosa ci riserva il domani? Scopriamolo con il giovane talento definito da Forbes tra gli under 30 che cambieranno il nostro futuro!

Apripista della collana Binario è invece Laura Pirotta con il podcast “Ma siamo proprio certi che sia stress?”, affrontando il connubio stress e pandemia e come superarlo per ritrovare il benessere. 
 
La collana tecnica fa il suo debutto all’interno del progetto audio podcast con un architetto “quasi ingegnere”, Antonio Broccolino, arguto e simpatico specialista nel settore delle impermeabilizzazioni. Si farà narratore di una storia semiseria tutta da ascoltare per capire come risolvere problemi concreti nel settore.

Prima di premere play, sentiamo cosa ha da dirci il conduttore scelto per questo progetto, Alessandro Mazzù, che abbiamo intervistato per tutti voi per capire la potenzialità dello strumento che chiamiamo “Podcast” e che magari molti di voi non conoscono ancora bene. Buona lettura!

Ciao Alessandro, puoi raccontarci qualcosa sul podcast?  
 
I podcast sono delle trasmissioni radio diffuse via internet, scaricabili e archiviabili su computer, tablet e smartphone. Il nome deriva da (i)Pod + (broad)cast ed è stato usato per la prima volta nel 2004. Sono in effetti dei media file digitali prodotti in forma di serie con singoli episodi. Le persone possono iscriversi a un podcast così da essere aggiornati automaticamente quando una nuova puntata è online. I podcast possono essere scaricati gratuitamente e possono essere ascoltati e riascoltati senza limiti di utilizzo ne temporali. Possono essere monotematici o affrontare argomenti di volta in volta differenti.

 

Tu come mai hai iniziato a fare podcast?  

Sono partito da una mia necessità personale. Trascorrevo diverse ore al giorno in treno e in auto, troppe in realtà. All’improvviso, un giorno, ho avuto l’illuminazione: ho pensato che avrei potuto utilizzare quel tempo, altrimenti inutilmente sprecato, per studiare, per imparare, tirandone fuori qualcosa di utile per migliorarmi. Ho quindi scaricato attraverso iTunes e Spotify sul mio telefono tutti i podcast che potevano interessarmi e ho iniziato ad ascoltarli comodamente e piacevolmente le mie cuffie. Oltre a farmi compagnia, facendomi sentire meno solo durante i viaggi, quelle voci mi aiutavano ad approfondire concetti importanti, mi facevano crescere professionalmente e, in generale, mi ‘davano’ qualcosa. Avevo risolto quindi un problema e lo avevo trasformato addirittura in un momento di crescita e di miglioramento. Da allora sono passati quasi quattro anni da quando ho iniziato e la mia voce è stata ascoltata – nel momento in cui lo scrivo – più di 114.000 volte. Insomma, sono più che soddisfatto del risultato.

 

Puoi anticipare qualcosa su questa collaborazione con Dario Flaccovio Editore proprio sui podcast?  

Certo, molto volentieri. Il podcast che realizzeremo sarà ovviamente incentrato sui libri che gli autori delle diverse collane di Dario Flaccovio Editore hanno pubblicato ma lo faremo partendo da un punto di vista differente: dalle loro storie. Le storie degli autori e di tutto quello che riguarda l’argomento dei libri. Quello che voglio far venire fuori da ogni singola puntata è l’autore in quanto essere umano e il suo modo di raccontarsi attraverso l’audio. Quindi non la solita recensione del libro che ormai fanno un po’ tutti. Sono davvero molto contento di questa nuova ‘avventura’ e credo che, oltre ad essere molto stimolante per me, possa essere utile per tutti coloro che ascolteranno le puntate di questo podcast.

Torna indietro

I dati saranno trattati per consentire l’inserimento e la pubblicazione dei commenti attraverso una piattaforma esterna (Disqus). Prima di lasciare il tuo commento, leggi l’informativa privacy